Evacuatori di fumo

Si tratta di sistemi fondamentali per il controllo della propagazione di fumo e calore in caso di incendio.

Gli evacuatori di fumo e calore infatti, permettono di mantenere libere da questi due fenomeni le vie di fuga.

Tutti i prodotti di questa categoria rientrano nella norma UNI 9494-1 (evacuazione naturale) e UNI 9494-2 (evacuazione forzata) a cui devono essere conformi in termini di progettazione ed installazione.

 

La normativa prevede infatti che evacuatori naturali di fumo e calore siano obbligatoriamente installati su strutture di superficie minima di 600 m²  ed altezza pari o superiore a 3 metri:

  • edifici mono-piano
  • ultimo piano di edifici con più piani
  • piano intermedio di edifici con più piani, collegabile alla copertura

I sistemi di evacuazione naturale vanno installati sul tetto della struttura, ma anche su pareti in alcuni casi.

La seconda parte della normativa riguarda invece i sistemi di evacuazione di fumo e calore a ventilazione forzata ed è applicabile a strutture delle stesse dimensioni del caso precedente ma introduce anche importanti chiarimenti per edifici fino a 400 m²  di superficie. La dottrina contiene inoltre prospetti utili a calcolare il dimensionamento delle aperture di aspirazione andando a considerare la presenza o meno di controsoffitti o altri livelli strutturali.

Tra i principali dispositivi ad evacuazione naturale presenti sul mercato abbiamo:

  • evacuatori lamellari
  • evacuatori a battente
  • evacuatori a parete

Mentre per quanto riguarda i sistemi di evacuazione forzata, la scelta più frequente ricade su aspiratori di fumo, di cui esistono varie soluzioni funzionali ed esteticamente apprezzabili.
Una struttura a norma è una struttura sicura e indicatore di responsabilità e serietà. Se necessiti di assistenza o informazioni per rendere la tua struttura sicura, non esitare a contattarci.

Contattaci

Ho letto e acconsento al trattamento dei dati personali come indicato nella Privacy & Cookies Policy

X
Contattaci